Normativa di riferimento

Legge Regionale n. 17 del 15 giugno 2010. Decreto della Giunta Regionale (D.G.R)  2442 del 2010.

 

Per quale predatore è previsto il risarcimento (con riferimento esclusivamente a cane e lupo)

Lupo e cane.

 

Quali animali sono coinvolti

Patrimonio zootecnico indicato come ovini, caprini, bovini, equini e altre specie d’interesse zootecnico, quali cani da lavoro, cani da conduzione e cani da protezione delle greggi.

 

Chi avvia il procedimento        

Il Comando Stazione del Corpo forestale dello Stato (CFS) e il Servizio Veterinario ASL competente del territorio, dopo segnalazione da parte del proprietario degli allevamenti, che deve essere fatta entro 24 ore dal ritrovamento dell’animale predato.

 

Chi verifica il danno sul campo      

Il personale tecnico della struttura regionale competente in materia di fauna selvatica, a seguito di segnalazione ricevuta dal Comando Stazione locale del CFS entro 24 ore dalla denuncia del sinistro.

 

Modulistica e documentazione da presentare

Domanda di indennizzo e verbale di accertamento dei danni.

 

Quando presentare la domanda        

Entro 10 giorni dal rilascio del verbale di accertamento del danno; termine ultimo entro il 15 novembre dell’anno in periodo di monticazione.

 

Chi si occupa dello smaltimento degli animali

Per chiarimenti contattare il Servizio Veterinario locale e la propria Associazione di Categoria Agricola.

 

Risarcimento previsto        

Attualmente viene risarcito il 100% del valore commerciale dei capi (stabilito annualmente dalla giunta regionale), aumentato del 10% se gli animali risultano gravidi. E’ incluso il costo di smaltimento degli animali abbattuti (debitamente documentati) e viene risarcito il 100% delle spese veterinarie (debitamente documentate) in caso di animali feriti. Il risarcimento è previsto anche nel caso di animali dispersi solo se debitamente denunciati alla stazione forestale e con valutazione, previa istruttoria, del danno che abbia sufficienti elementi comprovanti la morte a seguito di attacco predatorio.

 

Criteri di esclusione dal contributo

Mancata conduzione dei capi monticati in fondovalle entro il 31 ottobre e mancata comunicazione  dei capi smarriti durante la monticazione entro il 31 dicembre.

 

Responsabile del procedimento       

Dipartimento agricoltura, risorse naturali e corpo Forestale – Ufficio per la Fauna Selvatica e Ittica.

 

Termini di conclusione del procedimento  

Entro 60 giorni dal ricevimento della domanda previa valutazione di ammissibilità.

 

Contatti (Ufficio competente o sito-web in cui sono riportati i contatti in caso di danno)

http://appweb.regione.vda.it/dbweb/urp/urp.nsf/WebSchedaITA?OpenForm&id=E14E1E084FF0B6A9C1257B71003737DE&

Torna a se subisco un danno