Molti studi documentano che i lupi sono predatori prevalentemente notturni e che in genere la maggiore parte degli attacchi avviene in estate in coincidenza di una serie di situazioni:

a) maggiore necessità di cibo per la presenza dei cuccioli (gli accoppiamenti avvengono tra febbraio e marzo, i cuccioli nascono dopo una gravidanza di 63 giorni e cominciano a seguire il gruppo in tarda estate);

b) maggiore disponibilità di bestiame al pascolo;

c) minore presenza di categoria più vulnerabili tra le prede selvatiche (neonati, animali stressati e indeboliti dal periodo riproduttivo, ecc.).

Tuttavia non è sempre così e dipende molto dalla modalità di gestione del bestiame (bestiame al pascolo brado incustodito potrebbe essere una facile preda sia di giorno che di notte).

Per saperne di più vedere la sezione “Riferimenti utili” ed in particolare le sezioni “Per saperne di più” e “Pubblicazioni” (Miti e Leggende: Lupi e prede).

Miti e leggende