La riposta è sì per la prima domanda e no per la seconda: vediamo perché.

In genere i lupi uccidono esclusivamente per soddisfare i proprio bisogni immediati, ma se ne hanno l’occasione possono procurarsi più “pasti” di quelli che sarebbero  necessari per soddisfare il proprio  fabbisogno giornaliero (circa 3-5 kg di carne al giorno). E’ un fenomeno raro, ma può verificarsi ed è più naturale di quello che si pensa. Non è né per gioco o istinto sanguinario, sebbene l’immagine di numerose carcasse a terra (di cui alcune neanche consumate!), potrebbe fare pensare esattamente al contrario!

Tuttavia è sempre importante ricostruire i fatti. Predare è un rischio per un lupo, soprattutto quando ha a che fare con animali più grandi di lui: non si rischia di rimanere feriti o uccisi per puro gioco. Inoltre, la gran parte degli attacchi multipli è da attribuirsi a specifiche situazioni in cui gruppi di prede (cervi, alci, caribou, pecore) non trovano vie di fuga se attaccate da un branco di lupi: 1) presenza di neve alta, forti temporali e nebbia; 2) animali racchiusi all’interno di una struttura chiusa (es. recinzione).

In queste condizioni, un predatore trae vantaggio dalla facilità con cui può inseguire e cacciare più prede in poco tempo: più pasti a minore fatica! Attacchi multipli sono stati osservati soprattutto nel caso del bestiame domestico (in gruppi numerosi come greggi di pecore) che ha perso quasi del tutto le capacità di reagire prontamente a un attacco, in seguito al processo di domesticazione. Questo, ovviamente, crea un’opportunità non indifferente per un lupo, soprattutto se le prede sono racchiuse all’interno di una struttura di contenimento non a prova di predatore. Se non fossero disturbati, i lupi tornerebbero per giorni a mangiare tutto, come avviene in natura: ma nel caso del bestiame domestico, la successiva verifica da parte del pastore e la rimozione delle carcasse, impediscono al lupo di approfittare del vantaggio ottenuto (che gli avrebbe consentito di non cacciare per un bel po’ di giorni!).

Per saperne di più vedere la sezione “Riferimenti utili” ed in particolare le sezioni “Per saperne di più” e “Pubblicazioni” (Miti e Leggende: Lupi e prede).

Miti e leggende