Lasciare un cane libero di vagare nel territorio, soprattutto se non sterilizzato, è da evitare per una serie di motivi: 1) è una pratica illegale in base alla Legge 14 agosto 1991, n. 281, G.U. di pubblicazione n. 203 del 30 agosto 1991 e relative modifiche, che indicano le disposizioni statali in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo (abbandono, maltrattamento, ecc.): 2) favorisce la trasmissione di patogeni tra canidi selvatici e potenzialmente anche al bestiame; 3) favorisce gli accoppiamenti indesiderati (con altri cani e lupi, favorendo il fenomeno del randagismo e la formazione di ibridi cane-lupo); 4) è una minaccia per il cane a causa della pratica illegale diffusa in Italia di mettere bocconi avvelenati; 5) nel caso di cani non correttamente allevati ed educati, genera conflitto (aggressione a persone, attacchi al bestiame o altri animali selvatici) e riduce l’efficacia di protezione del bestiame (es. abbandono del gregge).

Per saperne di più vedere la sezione “Riferimenti utili” ed in particolare le sezioni “Per saperne di più” e “Pubblicazioni” (Miti e Leggende: Lupi,cani e persone).

Miti e leggende