Normativa di riferimento

Legge Regionale n. 23 del 27/03/2000 ss.mm.ii.

 

Per quale predatore è previsto il risarcimento (con riferimento esclusivamente a cane e lupo)

Lupo e cane

 

Quali animali sono coinvolti

Patrimonio zootecnico indicato come allevamenti bovini, ovicaprini, equini allo stato brado e semibrado.

 

Chi avvia il procedimento        

Servizio veterinario ASL competente

 

Chi verifica il danno sul campo      

Medico veterinario abilitato del Servizio veterinario ASL competente (entro 24 ore).

 

Modulistica e documentazione da presentare

Richiesta indennizzo in carta semplice con dati anagrafici e certificato sanitario di veterinario abilitato attestante il danno subito, a cui si allegano: a) attestato di avvenuta distruzione delle carcasse; b) autocertificazione dell’allevatore con la quale si attesti di non aver chiesto e ottenuto altri indennizzi per la stessa ragione da altri Enti o Organi Pubblici.

 

Quando presentare la domanda        

Entro 48 ore dall’evento.

 

Chi si occupa dello smaltimento degli animali

Contattare il Servizio Veterinario locale e la propria Associazione di Categoria Agricola.

 

Risarcimento previsto        

Attualmente viene risarcito l’80% del valore degli animali come da preziario del Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata (valori adeguati annualmente). Tetto massimo che non può superare i 30 milioni ad azienda/anno (ATTENZIONE: la normativa riporta ancora il valore in lire)

 

Criteri di esclusione dal contributo

Il mancato rispetto della tempistica (comunicazione entro 48 ore dall’evento) comporta l’automatico non riconoscimento del danno subito. L’indennizzo è concesso agli allevatori in regola con le disposizioni vigenti in materia di identificazione e registrazione del bestiame e delle profilassi sanitarie.

 

Responsabile del procedimento       

Ufficio tutela della Natura del Dipartimento Ambiente, Territorio, Politiche della sostenibilità- Regione Basilicata

 

Termini di conclusione del procedimento  

Entro 60 giorni dalla avvenuta comunicazione all’ASL compatibilmente con le risorse finanziarie.

 

Contatti (Ufficio competente o sito-web in cui sono riportati i contatti in caso di danno)

Ufficio tutela della Natura del Dipartimento Ambiente, Territorio, Politiche della sostenibilità-Ufficio parchi, biodiversità e tutela della natura

Torna a se subisco un danno